La medicina dei due spazio-tempo

Fin dai suoi esordi la nostra medicina classica si è concentrata esclusivamente sul corpo fisico. Negli ultimi anni tuttavia assistiamo a un graduale riconoscimento dell’esistenza del corpo energetico, che diventa sempre più evidente. Inoltre l’interesse per l’influenza che questo corpo esercita sul corpo fisico si intensifica in molti ambienti. Tuttavia sia il corpo fisico che quello energetico appartengono a questo spazio-tempo e pertanto continuiamo a prendere in considerazione solo di quanto avviene in questa dimensione.

Dai tempi più remoti parliamo di un’altra realtà, invisibile, ma in grado di manifestarsi nella nostra dimensione materiale. È ormai giunto il momento di riconoscerne l’esistenza. Si tratta semplicemente della normale evoluzione del sapere e della conoscenza.

Mi pare prudente comunque guardare a questo spazio-tempo invisibile senza timore ma con umiltà, data la nostra profonda ignoranza di questo fenomeno.

Per quanto concerne la medicina dei due spazio-tempo, la tecnica fotografica AD permette di oggettivare una buona parte dei fenomeni considerati tradizionalmente mistici e miracolosi.

La medicina dei due spazio-tempo, anche se agisce in un’altra dimensione, non vuole in nessun modo sostituire la medicina classica. Tutte le scoperte avvenute finora, così come quelle future sono preziose per la ricerca e lo sviluppo della tecnologia medica. Non bisogna però dimenticare l’esistenza di un’altra realtà e nemmeno ignorare il fatto che il nostro mondo materiale dipende totalmente da quest’ultima.

Il corpo fisico dipende dal corpo energetico e quest’ultimo, a sua volta, dipende dall’altro spazio-tempo. Le foto AD lo dimostrano in modo molto chiaro.

L’uomo e la Terra si trovano oggi in un momento molto critico. Lo possiamo constatare tutti i giorni.

Non dovremmo forse tenere conto dell’altro spazio-tempo da cui dipendiamo per tentare di invertire l’attuale tendenza negativa? Credo che sia giunta l’ora di agire in questo senso.